La Digital Transformation non è un obbligo ma un’opportunità di crescita

Pensavi di poter andare in vacanza tranquillo senza sentire parlare ancora di trasformazione digitale?
E invece no.
Prima di sdraiarti comodo sotto l’ombrellone con il tuo best seller preferito tra le mani, facciamo il punto della situazione sulla trasformazione digitale delle aziende: in questo articolo vogliamo raccontare le opportunità e non gli obblighi, le soluzioni e non i problemi perché hai bisogno di ottimismo per motivare i collaboratori della tua azienda e prepararli ad una nuova stagione di intenso lavoro.

Iniziamo con qualche dato estrapolato dai risultati del Q2 della nostra azienda, pubblicati il 14 luglio scorso (se vuoi leggere il comunicato stampa completo lo trovi qui: https://bit.ly/3zdBXmo )
Da questi si evince che il 93% del business di Esker si fonda sulla vendita di servizi colud: nell’ultimo trimestre le aziende hanno dimostrato un crescente interesse per le soluzioni di automazione che permettono un significativo aumento della produttività, soprattutto nei settori finance e customer service.

Non è tutto: negli ultimi due anni il mondo è cambiato. Non è una frase fatta né retorica, abbiamo notato tutti il movimento e lo spostamento di alcune dinamiche e l’incremento dello smartworking e del lavoro da remoto in generale.
Le imprese hanno oggi la necessità di rivedere e ridefinire i processi aziendali cercando di creare un ecosistema nel quale dipendenti e leader lavorino con serenità e siano produttivi.

Trasformazione digitale: le cinque opportunità da cogliere subito.

1. Il bisogno di automazione è adesso.
Sta cambiando con grande velocità la modalità con cui costruiamo il nostro business: la pianificazione di lungo termine è sempre parte delle dinamiche aziendali ma c’è anche la necessità di agire in fretta e risolvere situazioni “al momento”. Gli strumenti digitali servono a fronteggiare le situazioni estreme e a risolvere i problemi sul nascere.

2. La tua concorrenza sta cambiando e può farlo più veloce di te.
Viviamo nell’era digitale e, probabilmente, i tuoi competitor si sono già attivati per iniziare il processo di trasformazione digitale. Mentre i tuoi profitti sono fermi, i concorrenti stanno diventando agili, efficienti e veloci: impara da loro, segui i migliori.
Automatizza ora i processi manuali basilari della tua azienda, velocizza il ciclo produttivo e fai in modo che i tuoi collaboratori si possano dedicare ad attività di valore.

3. Risparmia tempo e denaro.
Quando un tuo collaboratore usa la giornata per cercare documenti cartacei negli archivi, rintracciare file persi o spedire buste, sta perdendo tempo prezioso che potrebbe dedicare ad altri lavori e sta facendo sprecare denaro alla tua impresa.
Pensa se potesse usare tutto questo tempo per instaurare ottime relazioni con i clienti e fornitori per incrementare le vendite? Sarebbe fantastico.
La digitalizzazione del ciclo attivo e del ciclo passivo serve anche a questo.

4. I tuoi clienti e fornitori chiedono che tu sia digitale.
Sei sicuro di soddisfare le esigenze dei clienti e dei fornitori? Li stai trattando bene? Sono felici?
Poniti queste domande.
Se i tuoi competitor sono più digitalizzati di te, potrebbero portare via una parte della tua clientela perché hanno già automatizzato le attività di back-office e possono dedicare più tempo alle relazioni e alle negoziazioni.
L’automatizzazione dei processi documentali aiuta non solo la tua azienda ma anche tutti i clienti, i partner e i fornitori che gravitano attorno alla tua realtà.
L’obiettivo è portare benessere ad ogni livello.

5. I tuoi dipendenti chiedono che tu sia digitale.
I tuoi collaboratori sentono – e hanno – bisogno di cambiamento.
Se hai intenzione di assumere, ricorda che le nuove generazioni cercano un’esperienza lavorativa significativa che dia loro la possibilità di imparare.
Se offri posti di lavoro caratterizzati da compiti di basso valore (come ad esempio l’inserimento dei dati, la compilazione e l’invio di bolle e fatture) farai fatica a ricevere CV.
I flussi di lavoro automatizzati e i processi digitalizzati offrono al personale la possibilità di concentrarsi maggiormente su attività critiche per il business e rivolte al consumatore, che aggiungeranno valore e renderanno i dipendenti felici.

Ci vuole consapevolezza: le incertezze e le instabilità – politiche, economiche, sociali – dell’ultimo anno devono essere fronteggiate con un ottimo spirito di adattamento e con ottimismo.
Ogni rivoluzione può portare a cambiamenti postivi e a nuove opportunità.
In questo momento – e negli anni a venire – hai bisogno di strumenti che offrano flessibilità, efficienza, sicurezza e stabilità.
Non puoi aspettare, non puoi perdere tempo: ogni giorno di lavoro è prezioso per imparare qualcosa di nuovo e per digitalizzare la tua azienda.
L’eccellenza è una scelta: lavora per ottenerla.

Ricorda che le nuove tecnologie esistono per migliorare la qualità della vita: così come a casa hai messo le tapparelle automatiche per evitare di alzarle e abbassarle a mano tutti i giorni, così nella tua azienda puoi implementare soluzioni digitali per automatizzare i processi.
Costruisci un sistema forte basato sullo spirito di adattamento e offri nuove possibilità e sfide stimolanti ai collaboratori, ai fornitori e ai partner.
Prenditi cura dei tuoi clienti e della loro felicità offrendo loro soluzioni innovative per i pagamenti e un servizio di customer care dedicato.

Digitalizzare i processi ti renderà più forte, resiliente e competitivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *