Rendere efficace e veloce la gestione degli ordini nel settore Food & Beverage

Gli imprenditori del settore Food & Beverage, data la deperibilità dei prodotti movimentati, lavorano in un ambiente dove la velocità di elaborazione degli ordini e la precisione dei dati sono fondamentali per:

  • rispettare precisi requisiti di sicurezza
  • garantire la conformità delle operazioni
  • ottenere risultati di business

Riccardo Signori – Business Manager di Esker Italia – si è soffermato ad analizzare ogni criticità della gestione degli ordini di questo settore.
Nello specifico ha individuato cinque punti su cui poter lavorare.

1. Il processo di organizzazione e canalizzazione degli ordini cliente

2. I formati degli ordini cliente

3. La visibilità sul processo degli ordini

4. Le difficoltà associate al data entry manuale

5. Il rispetto dei livelli di servizio (SLA)

Per esplorare questi argomenti Riccardo ha creato una video rubrica.
Contattaci per ricevere i suoi video.

SÌ, VORREI RICEVERE I VIDEO

In questo articolo diamo qualche informazione in merito all’analisi di Riccardo e ti consigliamo di approfondire con i video per avere una panoramica completa su questo tema.

1. Il processo di organizzazione e canalizzazione degli ordini cliente.
Qual è il problema?
Il settore del Food & Beverage è molto complesso e lavora su due macro aree, GDO e Ho.Re.Ca.
Gli ordini arrivano attraverso diversi canali di ricezione (EDI, allegati pdf alle e-mail, fax) e vengono spesso persi perché non sono canalizzati in modo corretto oppure perché arrivano ai referenti sbagliati.
Nelle aziende regna il caos e diventa impossibile anche tracciare gli ordini che hanno priorità sulla gestione.
Qual è la nostra soluzione?
Uno strumento in grado di far arrivare l’ordine giusto, al referente giusto e nel più breve tempo possibile per rispettare i livelli di servizio accordati con il cliente.

2. I formati degli ordini cliente e la bontà del dato acquisito.
Qual è il problema?
Sono ancora molte le aziende che ricevono ordini telefonici e via e-mail; a volte arrivano addirittura con il Fax.  
Spesso i dati contenuti nell’ordine sono sbagliati: ci sono unità di misura non congruenti, prezzi d’acquisto diversi, codici prodotto obsoleti.
Qual è la nostra soluzione?
Una piattaforma che permetta di gestire in modo uniforme e in un solo luogo tutti gli ordini anche se ricevuti in diversi formati.
Forniamo uno strumento – basato su tecnologie di Intelligenza Artificiale – che individua immediatamente i dati sbagliati presenti sull’ordine.

3. La visibilità sul processo degli ordini.
Qual è il problema?
Chi lavora in un’azienda di produzione sa benissimo cosa sono i colli di bottiglia: quegli intoppi, che non consentono alla gestione degli ordini di avere un flusso regolare dalla ricezione all’evasione. La visibilità viene compromessa da molteplici fattori e i collaboratori perdono tempo cercando informazioni che potrebbero avere sotto mano.
Qual è la nostra soluzione?
Uno strumento dotato di dashboard che aggrega una serie di dati utili per il customer service e informazioni necessarie per svolgere le attività quotidiane, monitorare le prestazioni e rilevare i problemi non appena si presentano.
Così puoi avere il controllo delle operazioni in tempo reale e prendere decisioni basate su dati e non sulle percezioni.

4. Le criticità associate al data entry manuale.
Qual è il problema?
Il team di customer service spesso trascorre la giornata inserendo manualmente i dati dell’ordine all’interno dell’ERP e cercando aiuto dal reparto IT per decodificare ordini EDI non corretti.
Un lavoro ripetitivo e monotono porta via tempo ai collaboratori, li demotiva e non li fa sentire parte attiva del progetto.
Qual è la nostra soluzione?
Uno strumento che elimina la manualità affinché le persone si possano dedicare ad una modalità di lavoro proattiva che genera business per l’azienda.
I collaboratori sono più motivati a raggiungere i risultati.  

5. Il rispetto dei livelli di servizio (SLA).
Qual è il problema?
Oggi lavorare con qualità e affidabilità significa consegnare i prodotti nei tempi previsti, senza intoppi, individuando le reali priorità.
La gestione manuale degli ordini causa difficoltà nell’individuazione e gestione degli stessi e non permette di rispettare gli accordi contrattuali.
Qual è la nostra soluzione?
Uno strumento che consenta di inserire gli ordini in una coda di lavoro automatizzata e rispetti i livelli di servizio condivisi con il cliente.

Gli ordini del cliente sono la base del fatturato aziendale. Quando non sei in grado di gestirli, i problemi si ripercuotono sull’intero ciclo O2C.

La questione è semplice: una corretta gestione degli ordini cliente garantisce un solido fatturato aziendale. Disporre di una buona liquidità ti permette di investire le risorse in progetti ambiziosi, soddisfare i collaboratori, fidelizzare i clienti, incrementare la produzione e il business.

Se ti sei già iscritto alla newsletter, Riccardo spiega come ottenere questo risultato in uno dei suoi video.

Se preferisci, puoi contattarci ora mandandoci una e-mail a sales@esker.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.