Metodologia Agile: segui il cambiamento per essere smart.

The revolution is very simple. Today, organizations are connecting everyone and everything, everywhere, all the time. They are becoming capable of delivering instant, intimate, frictionless value on a large scale.

They are creating a world in which people, insights, and money interact quickly, easily, and cheaply. For some, the revolution is uplifting and beautiful. For others, it is dark and threatening”.

The Age of Agile – Stephen Denning

Troviamo queste parole nell’introduzione del manuale di Stephen Denning “The Age of Agile. How smart Companies Are Transforming the Way Work Gets Done” pubblicato nel 2018 da HarperCollins e indicato dal Financial Times come uno dei migliori manuali di business.

Qualcuno di voi lo ha già letto?

The age of Agile – Stephen Denning

La definizione di Metodologia Agile affonda le radici nel “Manifesto for Agile Software Development”, chiamato anche “Manifesto Agile”, redatto nel 2001 da Kent Beck, Robert C. Martin, Martin Fowler e altri 14 esperti di sviluppo software nella cittadina di Snowbird (Utah).

Questo modello si riferiva inizialmente ad un insieme di metodi di sviluppo di software che – a partire dagli anni 2000 – sostituirono il vecchio modello a cascataproponendo un approccio meno strutturato e focalizzato sull’obiettivo di consegnare al cliente, in tempi brevi e frequentemente (early delivery/frequent delivery), software funzionanti e di qualità.” (Fonte: Wikipedia).

Vuoi maggiori informazioni sul Manifesto? Visita questo sito: http://agilemanifesto.org/iso/it/manifesto.html

Come funziona in ambito IT?

Sempre da Wikipedia leggiamo che “La gran parte dei metodi agili tenta di ridurre il rischio di fallimento sviluppando il software in finestre di tempo limitate chiamate iterazioni che durano qualche settimana. Ogni iterazione è un piccolo progetto a sé stante e deve contenere tutto ciò che è necessario per rilasciare un piccolo incremento nelle funzionalità del software: pianificazione (planning), analisi dei requisiti, progettazione, implementazione, test e documentazione”.

Questi concetti decisamente innovativi hanno permesso una svolta non solo per la progettazione dei software ma anche per l’organizzazione interna delle aziende e per l’ottimizzazione delle attività.

Nel 2011 Marc Andreessen – co-fondatore di Netscape Communications Corporation e co-autore di Mosaic – aveva messo in guardia il mercato affermando che le aziende davvero innovative in ambito tecnologico avrebbero ben presto dominato lo stesso. Sapete quali sono le più importanti società mondiali per capitalizzazione in borsa?

Amazon, Apple, Facebook, Google e Microsoft.

Non aggiungiamo altro.

Esker è Agile

In Esker abbiamo deciso di adottare la Metodologia Agile perché siamo una realtà che ha bisogno di estrema flessibilità e di grande velocità per soddisfare pienamente tutte le richieste dei nostri clienti e – a volte – superarle. Agile significa rivoluzionare il modo di agire e pensare, cambiare il punto di vista, vedere le dinamiche di business da diverse prospettive.

Come lavoriamo?

La Metodologia Agile permette di ridurre al minimo le attività di pianificazione e di progettazione perché si parte dall’ottimizzazione dei processi: i cicli di lavoro – iterativi ed incrementali – vengono suddivisi in brevi sessioni di una o due settimane (in gergo tecnico sprint).

Formiamo piccoli team poli-funzionali e auto-organizzati con incarichi precisi.

In questo periodo, ognuno di noi persegue il proprio compito: al termine del periodo, ci si confronta e si perfeziona il piano di lavoro.

Questi cicli ripetitivi permettono al cliente di ricevere costantemente gli aggiornamenti del proprio progetto e di cambiare direzione ove e quando necessario dando nuovi obiettivi o priorità.

Uno dei più importanti valori di questo metodo è il coinvolgimento diretto e continuo del cliente nel processo di sviluppo: lo facciamo sentire parte della pianificazione che diventa adattiva.

Quali sono i principi sui quali si basa la nostra Metodologia Agile?

1. Perseguendo il nostro principio di “eliminare la carta dalle scrivanie”, per la metodologia Agile in campo IT è fondamentale avere un software che funzioni al 100%. Il software è lo strumento di lavoro principale: diventa necessario rilasciare nuove versioni del software ad intervalli frequenti, mantenendo il codice semplice e avanzato tecnicamente, riducendo la documentazione al minimo indispensabile.

Come veniva sottolineato nel Manifesto, si abbandona il metodo dei software a cascata e si consegnano ai clienti solo software funzionanti, di qualità e aggiornati.

Addio manuali cartacei.

2.  Le persone e le interazioni sono più importanti dei processi e degli strumenti: diamo maggiore valore alle relazioni e alla comunicazione fra gli attori che partecipano al progetto. Le connessioni diventano la risorsa migliore: un brainstorming continuo fra clienti e fornitori.

3. La collaborazione diretta con i clienti è il focus del metodo: quando un cliente viene coinvolto nelle fasi di avanzamento dei progetti anche i rapporti contrattuali diventano più semplici da gestire. Crediamo molto nel contatto umano, nel dialogo, nella condivisione e nel confronto.

4. Flessibilità, adattabilità e tolleranza sono le parole chiave della metodologia agile: è necessario essere pronti ai cambiamenti e rispondere in modo proattivo agli stessi. Ogni team di sviluppo dovrebbe essere pronto in qualsiasi momento a modificare le priorità di lavoro nel rispetto dell’obiettivo finale.

Esistono diversi framework di gestione dei progetti Agile che aiutando le aziende ad introdurre il metodo con maggiore facilità. I più utilizzati sono:

  • SCRUM: divide i progetti in tre fasi: analisi – sviluppo – test. È flessibile e produttivo.
  • KANBAN: è un modello molto semplice che si basa su uno schema visivo. Dividete un foglio in tre colonne: nella prima mettete le attività in sospeso, nella seconda quelle in corso e nella terza quelle completate. Molto utile per chi ha una personalità creativa.

Indipendentemente dal modello utilizzato, la Metodologia Agile ha il “potere” di rivoluzionare completamente la vision aziendale ribaltando i paradigmi tradizionali: vi permette di essere innovativi, estremamente efficienti ed efficaci, di essere sempre sul pezzo e pronti a soddisfare le richieste dei clienti più esigenti.

Abbiamo scritto questo articolo per iniziare ad avere un confronto diretto con chi, fra i nostri lettori, utilizza la Metodologia Agile, chi vorrebbe implementarla, chi ha consigli e chi chiede informazioni: scrivete i vostri commenti e cominciamo a parlarne.

Visita il nostro sito: https://www.esker.it/servizi/consulenza-aziendale/

Contattaci per maggiori informazioni: https://info.esker.com/contattaci

Tel. +39 0331 65 14 1

E-mail: info@esker.it o sales@esker.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *