Digital Transformation: aiutami TU!

Ricordate quando si scriveva solo a macchina e non era possibile correggere gli errori?

Oppure quando si scattavano le foto in bianco e nero e valeva la regola del “buona la prima”?

O ancora quando il telefono era un grosso apparecchio fissato alla parete del corridoio di casa?

Non sono passati moltissimi anni da quando i nostri nonni e genitori utilizzavano queste tecnologie che, per l’epoca, erano davvero all’avanguardia. In poco tempo siamo passati ad un comodo documento di word dove è possibile modificare, cancellare ed evidenziare quante volte si vuole; la fotografia digitale permette di scattare infinite foto e di modificarne il colore a piacimento, lo smartphone sta comodo nel taschino.

Le nuove tecnologie fanno parte della vita quotidiana di ognuno di noi e non sempre ne apprezziamo tutte le qualità: siamo a contatto con nuove forme di intelligenza artificiale che semplificano di molto la giornata rendendo tutto più veloce e semplice.

Ora: cosa succede se mettiamo a disposizione di una azienda tutti i servizi della cosiddetta Trasformazione Digitale?

Digital Transformation: quali sono le tecnologie da implementare?

Abbiamo da sempre focalizzato la nostra attenzione sulla massimizzazione dell’efficienza di tutti i processi di un’azienda, andando a sviluppare nel tempo quelle opzioni tecnologiche in grado di aiutare dirigenti, leader tecnici e consulenti ad ottimizzare il lavoro.

Oggi in particolare puntiamo i riflettori su quattro tecnologie che a prima vista potrebbero sembrare concorrenti ma che in realtà danno risultati ben diversi e vantaggi personalizzati.

Le quattro principali tecnologie che aiutano le aziende ad automatizzare e ottimizzare i processi sono: la Robotic Process Automation (RPA), l’Intelligenza Artificiale (AI), il Machine Learning (ML) e il Deep Learning (DL).

Le soluzioni elaborate da Esker basano il loro funzionamento su questi quattro pilastri e sulla piattaforma Cloud, con l’obiettivo di digitalizzare ed automatizzare i processi eliminando la carta dalle scrivanie.

Sì, avete letto bene: eliminare i documenti cartacei – come per esempio le fatture clienti e fornitori – significa ottimizzare il lavoro seguendo una logica di sostenibilità ambientale.

Oltre ad eliminare i problemi legati alla perdita dei documenti, ai ritardi degli invii delle fatture e ai conseguenti mancati pagamenti, le nuove tecnologie permettono di essere anche più green.

Vediamole insieme nello specifico.

Robotic Process Automation o RPA: definizione.

RPA è un software o un “robot” programmato per inviare o estrarre informazioni da un luogo virtuale ad un altro.

L’RPA apporta vantaggi ai processi aziendali semplici eliminando i passaggi ripetitivi e manuali spesso demandati ad un team di collaboratori.

Per fare un esempio concreto, la RPA può in modo autonomo accedere ad un portale, scaricare un documento, inviarlo ad una cartella specifica per la revisione da parte di una persona specifica.

I flussi di lavoro e i processi impiegatizi possono essere facilmente automatizzati emulando l’interazione umana, risparmiando tempo e anche denaro.

RPA: quali sono i vantaggi.

  • Ridurre i costi complessivi e gestire le ridondanze.
  • Migliorare la velocità e la qualità nella gestione dei dati.
  • Facilitare la replica di attività e di processi in più sedi e dipartimenti aziendali.
  • Facilitare la sicurezza aziendale e la scalabilità.
  • Liberare tempo dello staff affinché possa svolgere attività strategiche di maggior valore.
  • Consentire ai dipendenti di essere più produttivi e soddisfatti.

RPA: dicono di noi.

“A qualsiasi azienda che si trovi ancora ad operare con processi cartacei e manuali, suggerisco caldamente di implementare un sistema come quello di Esker. Porta enormi miglioramenti, aumenta l’efficienza in azienda e rende molto più facile gestire il proprio business”​.

Responsabile mondiale processi di fatturazione fornitori di Maxim Integrated.

Leggi la Case Study completa: https://www.esker.com/sites/default/files/customer_casestudies/Esker_on_Demand_Case_Study_Maxim-US.pdf

Considerate gli effetti a valle di questi cambiamenti e chiedetevi: “Ci sono alcune aree della mia attività che trarrebbero vantaggio da un processo di automazione semplice ed efficace?”.

Trovate maggiori informazioni in merito qui: https://www.esker.it/tecnologia/robotic-process-automation/

Intelligenza Artificiale: definizione.

Ne sentiamo parlare tutti i giorni ed è forse uno dei termini che più è entrato nel nostro vocabolario: AI è una sorta di “cervello” tecnologico. Spesso considerato un software per l’estrapolazione dei dati, AI è una tecnologia in grado di assistere nella gestione delle informazioni e dei documenti. Può essere definito come un insieme di software ed algoritmi che aiuta le diverse soluzioni a prendere decisioni accurare basate sui trend o su decisioni prese in passato.

Avete letto bene: aiuta a prendere una decisione senza essere forzata o programmata. Quando una tecnologia è in grado di ragionare da sola, può essere classificata come intelligenza artificiale.

Intelligenza Artificiale: quali sono I vantaggi.

Il vantaggio principale che apporta l’intelligenza artificiale è semplice: permette ai team di concentrarsi sulle operazioni importanti e di valore perché al resto pensa proprio l’AI.

Potrebbe anche mettere timore questo pensiero, ma è ciò che accade tutti i giorni: perfezionare la collaborazione fra intelligenza umana e artificiale offre flessibilità e slancio verso il futuro.

  • Meno lavoro manuale: Ai significa velocità e precisione nell’elaborazione dei documenti, liberando il team da attività ripetitive.
  • Agilità: combinare persone e tecnologia AI significa accelerare l’onboarding dei dipendenti e supportare la crescita aziendale.
  • Business Intelligence: analitiche basate su AI, dashboard personalizzate, identificazione delle anomalie e previsione dei risultati.
  • AI aiuta a prendere sempre la migliore decisione possibile in un dato momento per l’azienda.

Il motore di Intelligenza Artificiale elaborato da Esker non richiede implementazioni aggiuntive: questa tecnologia è parte della nostra piattaforma Cloud ed è pronta per essere utilizzata sia nel ciclo P2P che O2C.

Intelligenza Artificiale: dicono di noi.

La soluzione Esker rende il nostro lavoro molto più semplice. Ora abbiamo visibilità su ogni documento ricevuto, cosa che ci consente di monitorare i nostri processi e assicurarci che le cose vengano fatte correttamente e con efficienza.”

Director of Business Applications di Pelican Products.

Leggi la Case Study Completa: https://www.esker.com/sites/default/files/customer_casestudies/esker_on_demand_case_study-pelican_products-us.pdf

Per mantenere l’azienda competitiva nel nuovo mercato, devi pensare di implementare l’AI nei tuoi processi aziendali: utilizzate all’interno di una strategia ben organizzata, le nuove tecnologie possono dare un nuovo slancio al business. Un investimento rivolto al futuro.

Il fattore AI: scarica ora la Guida completa https://info.esker.com/AI/guidebook/WTR

Deep Learning (DL) e Machine Learning (ML).

A supporto del motore di intelligenza artificiale, ci sono altre tecnologie che ne completano il funzionamento, gestendo ed analizzando dati strutturati e non, provenienti da processi aziendali più complessi.

Per definizione la Machine Learning o apprendimento automatico è una branca dell’intelligenza artificiale che raccoglie un insieme di metodi (statistica computazionale, riconoscimento di pattern, reti neurali artificiali, filtraggio adattivo, teoria dei sistemi dinamici, elaborazione delle immagini, data mining, algoritmi adattivi) ed utilizza metodi statistici per migliorare progressivamente le performance di un algoritmo nel processo di identificazione dei dati.[1]

La ML può essere utilizzata per esempio per filtrare le e-mail evitando lo spam nella casella di posta elettronica, per individuare intrusioni nella rete da parte di soggetti che cercano di violare i dati, nel riconoscimento ottico dei caratteri, nei motori di ricerca.

Nei processi aziendali, la ML viene utilizzata spesso per l’analisi predittiva di dati statistici a scopo commerciale.

Nelle soluzioni di Esker il Machine Learning perfeziona ciò che il Deep Learning realizza al primo passaggio, migliorando i tassi di riconoscimento unici per ciascun cliente.

Il ML apporta vantaggi significativi:

  • L’incremento dell’efficienza operativa.
  • Il miglioramento della qualità dei prodotti e dei servizi.
  • L’ottimizzazione della sicurezza.
  • Aiuta a massimizzare il tasso di conversione in clienti finali generando lead qualificati.
  • Sostiene il miglioramento dei processi produttivi e delle scelte strategiche di marketing.

Il deep learning o apprendimento profondo è un campo di ricerca dell’apprendimento automatico e dell’intelligenza artificiale. Secondo una definizione dell’Osservatorio Artificial Intellligence del Politecnico di Milano, il DL è un insieme di tecniche basate su reti neurali artificiali organizzate in diversi strati, dove ogni singolo strato calcola i valori per quello successivo affinché l’informazione venga elaborata in modo sempre più completo. [2]

Esker ha creato questa rete neurale utilizzando i dati di milioni di documenti ed elaborandoli per oltre un decennio: il risultato è un “cervello” esperto nell’estrazione di dati, dagli ordini clienti alle fatture fornitori.

Il DL può essere applicato a molte situazioni: riconoscimento automatico del discorso e delle immagini, elaborazione del linguaggio naturale, gestione delle relazioni con i clienti, identificazione delle frodi.

In campo medico-sanitario può essere utilizzato per la scoperta di nuovi farmaci e in tossicologia, nei sistemi di bioinformatica e nelle diagnosi mediche.

Il sistema Esker Sinergy permette un continuo dialogo fra DL e ML: mentre il primo si occupa della first-time-data recognition il secondo guarda, impara e migliora con il tempo imitando i comportamenti degli utenti.

Ora, pensa al tuo processo di business e chiediti:

“Il mio processo è complesso o è semplice? Il processo di business ha variabili che richiedono un cambiamento costante? Se i cambiamenti non vengono corretti in modo tempestivo, avranno un impatto negativo sui miei rapporti con i clienti o i fornitori?”

Rispondendo a queste domande, potresti determinare quale sia la tecnologia migliore per il tuo processo di business.

L’utilizzo corretto di tutte queste tecnologie ha dimostrato di produrre ottimi risultati nella gestione dei clienti e dei fornitori.

Le soluzioni legate a queste aree di intervento devono essere flessibili e mantenere la capacità di crescere e cambiare insieme all’azienda.

Guarda ai clienti e ai fornitori come le linee di vita della tua organizzazione e trattali con la massima attenzione per ottenere i migliori risultati in termini di business.

Investire OGGI nella Digital Transformation può cambiare e semplificare il DOMANI della tua azienda: pensaci.


[1] Fonte: Wikipedia.

[2] Fonte: Wikipedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *