Strategie di business e trend per il 2022: cosa abbiamo condiviso durante gli Esker Impact Awards

Quali sono i buoni propositi professionali che avete scritto nella lista per il 2022?

E, soprattutto, avete già pensato a come raggiungere i nuovi obiettivi?
L’evento che abbiamo proposto il 15 dicembre 2021 – Esker All Access Event e Esker Impact Awards – oltre ad essere stato un momento di condivisione, è servito a fare il punto della situazione e capire quali possono essere le strategie per incrementare il business in questo 2022.
Un trend su tutti è emerso: la digitalizzazione e le nuove tecnologie avranno un ruolo sempre più importante e sarà indispensabile investire in questo ambito.
Come ha sottolineato Giovanni GavioliManaging Director di Esker Italia – durante il suo intervento, è necessario ripensare il modo di fare business.
Innovazioni come l’intelligenza artificiale, il machine learning, il deep learning, devono essere utilizzate con coscienza ed etica.
La digitalizzazione, se usata in modo corretto, rende le aziende più sostenibili e responsabili e permette una evoluzione intelligente e smart del business di piccole e grandi aziende.

Le soluzioni e gli strumenti che propone Esker hanno come obiettivo la crescita delle organizzazioni e vengono studiate e progettate per permettere agli imprenditori di migliorare l’ecosistema-azienda non solo dal punto di vista produttivo ma anche da quello umano.
Il benessere dei collaboratori e la loro serenità sul luogo di lavoro diventa una priorità: quando le persone hanno a disposizione gli strumenti adatti che valorizzano le loro attività, si sentono più coinvolti nei progetti e diventano più produttivi.

Per comprendere meglio questo passaggio, ti citiamo i clienti di Esker che sono stati premiati durante l’evento proprio per la loro lungimiranza nell’utilizzo delle nostre soluzioni: sono l’esempio concreto di come la digitalizzazione possa davvero fare la differenza in un’organizzazione.

Nel 2021 abbiamo accettato una grande sfida: un nostro cliente ci ha chiesto di implementare una soluzione di automazione, monitoraggio ed ottimizzazione dei processi di fatturazione passiva per superare alcune resistenze.
L’obiettivo era integrare la soluzione con i sistemi gestionali in essere e l’utilizzo della Robotic Process Automation.
L’ottimizzazione del ciclo passivo ha permesso al cliente di avere il controllo completo sul processo e di organizzare il lavoro in modo efficace.
Il cliente ha così conquistato il premio Biggest Champion: di chi stiamo parlando?
MSC, azienda rappresentata da Maria Grazia Sini che ha raccontato tutti i benefici ottenuti grazie alla nostra soluzione basata su RPA e machine learning.
In calce all’articolo ti lasciamo il link per vedere la registrazione dell’evento in versione integrale.

Secondo i nostri esperti P2P, Federico Zocchi e Mattia Stell, le aziende dovranno riporre sempre più attenzione alla gestione dei processi di procurement: durante l’evento hanno dato utili suggerimenti per scegliere con consapevolezza la trasformazione digitale e cogliere le nuove opportunità di business.
Il cliente che nel 2021 ha vinto il premio Advocate of the Year si è affidato a noi per implementare una soluzione di automazione del flusso delle fatture passive: il progetto, nato in Italia, è stato poi esportato anche all’estero e ha permesso una vera trasformazione digitale dei processi finanziari.
Ringraziamo Fendi, azienda rappresentata da Manuele Mariani, per averci dato fiducia e per la collaborazione proficua.

Un altro trend che sarà sempre più importante nei prossimi anni è la gestione del budget.
Come ha specificato Flavio Maimeri durante l’evento, le soluzioni finanziare permettono di liberare risorse che possono essere dedicate al miglioramento della customer experience, valorizzando sia il lavoro dei collaboratori sia l’esperienza dell’utente.
Riccardo Signori ha sottolineato l’importanza della definizione dei ruoli all’interno delle imprese e la conseguente ottimizzazione del lavoro.
ABB, è stato il cliente che nel 2021 ha utilizzato la nostra soluzione di order management per automatizzare gli ordini cliente con maggior successo, e ha vinto il premio Best Project.
Sam Nijhuis e Valentina Morolotti hanno spiegato tutti i benefici avuti dall’automazione dei processi e le prospettive future per la loro azienda.
Tutte le curiosità sul progetto sono spiegate nella registrazione.

Secondo Alberto Porta, Customer Experience Manager di Esker, una delle caratteristiche che farà la differenza nei prossimi anni è la capacità di ascolto: per ottimizzare il business è necessario mettersi all’ascolto del cliente e del mercato con una grande apertura mentale, per individuare le esigenze dei clienti e le opportunità.
In questo contesto, Stefano Contini Alliances ed Ecosystem Mananger, ha sottolineato l’importanza di creare partnership di valore che migliorino il posizionamento dell’azienda con uno scambio reciproco di buone pratiche.
Citiamo quindi il vincitore del premio Best Result per il 2021: l’azienda Riello, rappresentata da Wissem Rachdi e Daniele Ferrarini, ha organizzato i processi di fatturazione elettronica con l’utilizzo della piattaforma Cloud di Esker, ottenendo diversi benefici e accelerando la trasformazione digitale.

Benessere dei collaboratori, automazione, intelligenza artificiale, procurement, budget ed empatia: questi sono i punti sui quali le aziende dovranno concentrarsi nel 2022 per rimanere competitive sul mercato e soddisfare le esigenze dei clienti.

Disponiamo di tutte le soluzioni e le risorse per lavorare con efficacia ed efficienza, dando valore alle persone e creando ecosistemi aziendali in equilibrio.
Bisogna solo fare una cosa: iniziare.

Trovi la registrazione completa dell’evento qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.